EVENTO “LETTORI alla PARI”

17-18-19 SETTEMBRE 2021 MAT Laboratorio urbano – Terlizzi (Bari)

Si può essere lettori, anche molto appassionati, nonostante una disabilità o semplicemente una fragilità visiva. Si può assecondare, in molti modi, il desiderio di leggere delle persone ipovedenti di tutte le età attraverso modalità personalizzate ed efficaci nello studio, nel lavoro e nel tempo libero.

La fiera Lettori alla Pari è la prima fiera italiana dedicata interamente al libro accessibile. Un’occasione per divulgare opere, incontrare autori e lettori, avviare dibattiti, laboratori e tavole rotonde sul diritto all’accessibilità, nata all’interno del progetto “Lettori alla Pari”.

L’appuntamento nasce con l’ambizione di diventare un incontro annuale per far conoscere le produzioni accessibili, oltre che alle persone con disabilità direttamente interessate, a genitori, educatori, insegnanti, operatori culturali che vivono e operano con persone con deficit cognitivi, sensoriali, o fisici, come anche con difficoltà linguistiche, consentendo loro di accedere anche in autonomia alla lettura e alla cultura.

È anche l’occasione per far incontrare operatori del settore e diffondere la conoscenza delle diverse possibilità con cui si può generare inclusività attraverso i libri e non solo.

Lo scopo è fare in modo che il territorio in cui le azioni del progetto saranno disseminate, fin da questa prima edizione, possa divenire un laboratorio collettivo e partecipato di conoscenza e divulgazione di accessibilità alla cultura.

Associazione Nazionale Subvedenti sarà presente all’evento Sabato 18 ore 12:00-13:30 | Sala Teatro Macaone attraverso il seminario “Mille e un modo di leggere” condotto da Rosa Garofalo – direzione e coordinamento Progetti ANS.

La partecipazione di ANS alla Fiera #LettoriAllaPari è resa possibile dal contributo di Retina Italia onlus (www.retinaitalia.org), che promuove e sostiene la ricerca scientifica sulle malattie della retina ed è particolarmente sensibile ai temi della mediazione linguistica.

Clicca qui  per maggiori informazioni sul progetto