A proposito di 5xmille

A  proposito di 5xmille :

 

GRAZIE ..

 

GRAZIE a tutti coloro che hanno voluto destinare il loro 5xmille a  Retina Italia onlus.

Con il vostro contributo abbiamo potuto perseguire l’obbiettivo primario della nostra  missione: sostenere e promuovere la ricerca scientifica in ogni sua forma.

Infatti in questi ultimi anni abbiamo patrocinato  borse di studio per giovani ortottiste, oculisti e genetisti, in collaborazione con alcuni centri per le distrofie retiniche, allo scopo di favorire una accoglienza migliore e facilitare una diagnosi più completa possibile, che permetta l’individuazione di condizioni compatibili per sperimentazioni scientifiche.

Ma è verso progetti di  ricerca scientifica che abbiamo rivolto la nostra maggiore azione di sostegno.

Infatti partecipiamo al finanziamento del progetto sullo studio  di “stimolazione elettrica trans corneale(TCES)” che si prefigge di  verificare la azione di alcune molecole contro il processo degenerativo della retina.

 

Un altro importantissimo progetto a cui stiamo dando il nostro contributo è quello relativo a una nuova tecnologia usata per visualizzare i fotorecettori in vivo dal titolo:

 

“ADAPTIVE OPTICS:  NUOVA TECNOLOGIA DI IMAGING RETINICO AD ELEVATA RISOLUZIONE NELLE DISTROFIE RETINICHE EREDITARIE E NELLE MALATTIE VASCOLARI RETINICHE”

 

L’intento dei medici e ricercatori  è quello di utilizzare questa nuova tecnologia dell’Ottica Adattiva per studiare la struttura, la sede e la distribuzione dei fotorecettori e l’ultrastruttura della rete vascolare retinica in pazienti affetti da distrofie retiniche.  L’Ottica Adattiva rappresenta una tecnologia che può essere molto utile per capire lo sviluppo e le caratteristiche di molte condizioni cliniche patologiche, oltre che per lo studio delle strutture retiniche in assenza di alterazioni.

 

Dopo le molte richieste ricevute abbiamo finanziato l’aggiornamento e la versione base di iMove per Android, che sarà scaricabile quanto prima.

“iMove around” è un’applicazione gratuita per iPhone, progettata appositamente per supportare l’orientamento delle persone con disabilità visive.

Lo sviluppo di questo nuovo progetto renderà disponibile su Android le funzionalità principali dell’applicazione, attualmente disponibili su piattaforma iOS. Ricordiamo che iMove è stato introdotto sull’app store a dicembre 2012 e dai dati statistici si evidenzia che  l’applicazione è stata scaricata, solo nel 2016, 55.000 volte, con trend in crescita. Mensilmente l’applicazione è stata scaricata un numero di volte compreso tra poco meno di 4.000 e quasi 6.000.

iMove è oggetto di numerosi articoli apparsi sui siti specializzati italiani e internazionali e l’elevato interesse ha indotto un utente a realizzare un ebook gratuito per illustrarne il funzionamento. L’applicazione ha ricevuto inoltre numerose recensioni positive da parte degli utenti di tutto il mondo. In totale il voto medio è di 4 stelle su 5.

 

La ricerca richiede costi elevatissimi e i nostri sembrano  piccoli contributi ma, come ci manifestano i ricercatori, sono fondamentali per raggiungere  i grandi risultati.